L’innesto a baionetta

Spesso, all’acquisto di una nuova  Rollei mi è venuto il dubbio su quale  baionetta equipaggiasse la nuova macchina… Altre volte, amici rolleisti, conoscendo la mia passione maniacale verso le TLR di casa Franke & Heidecke, mi hanno chiesto quale tipo di baionetta montasse la loro fotocamera…. Tutto questo mi ha spinto a informarmi e finalmente dopo svariate ricerche ho trovato un testo in inglese su uno dei miei libri che mi ha aperto completamente gli occhi sull’argomento…

Rolleiflex 2.8F con filtro rosso

Iniziamo subito con un po’ di storia… come è nata la baionetta delle biottiche  Rollei? Le prime macchine, quelle degli anni 30 erano sprovviste di baionetta. I filtri e gli accessori si innestavano a pressione, ma questo portava  2 problemi: il primo consisteva nella facilità con cui gli accessori venivano smarriti; bastava un colpo oppure un errore durante la manovra di innesto del filtro e questo saltava via senza che nessuno se ne accorgesse. Il secondo problema riguardava la complicata manovra per innestare contemporaneamente filtro e  paraluce….

L’innesto a baionetta risolse questi due problemi in un colpo solo nel 1937, con la Rolleiflex Automat(modello K4-630) provvista di baionetta 1 nella sola ottica di ripresa. Nella Rolleiflex successiva, la Automat 1939 (modello K4-632) la baionetta verrà installata su entrambe le ottiche per dare la possibilità di montare alcuni accessori anche sulla lente di visione (vedi Rolleinar). A dirla tutta sul libro TLR Rollei Pocket Book scritto da Angelo Derqui si trova un immagine di una Automat 1937, dall’autore definita anomala, già provvista delle baionette su entrambe le lenti; probabilmente potrebbe trattarsi di un prototipo in vista della  Automat 1939…

 

Retro di un filtro Rollei a baionetta III

Ma vediamo ora come funziona e come è stata studiata questa baionetta. Dietro al bordo del filtro ci sono 3 piccoli binari che scivolano ruotandoli verso destra  nelle scanalature all’interno dell’innesto a baionetta montato sulla fotocamera, fino a quando un click prodotto da 3 piccoli  perni che si innestano in altrettanti fori sui binari del retro del filtro conferma l’avvenuto bloccaggio dello stesso. Per quanto riguarda l’innesto del paraluce, al contrario,  ci sono 3 piccoli binari all’esterno dell’innesto a baionetta della fotocamera che scivolano all’interno di scanalature sull’innesto del paraluce; insomma stesso procedimento ma sfruttando la parte esterna della baionetta, così facendo sarà molto semplice montare paraluce e filtro contemporaneamente.

2 filtri giallo medio con baionetta 1. I filtri sono uguali ma le scritte riportate sulla’anello no, probabilmente sono stati prodotti in periodi diversi

La baionetta diverrà una delle caratteristiche  del design delle rolleiflex per oltre mezzo secolo fino alla fine degli anni 80. Interessante sapere che la ditta Franke & Heidecke per consentire l’utilizzo dei vecchi filtri a pressione a chi li avesse acquistati in precedenza, ha mantenuto inalterato il diametro interno delle baionette di 27.5mm dal 1937 fino al 1954.

 

Filtro rosso baionetta I e III a confronto

Adesso, finalmente, arriviamo al dunque: i vari tipi di innesti a baionetta.

  • Baionetta 1: Per tutte le TLR Rollei 3.5 con Zeiss Tessar o Schneider Xenar (Escluse le Rollei Magic).
  • Baionetta 2: Per tutte le TLR Rollei 3.5 con Zeiss Planar o Schneider Xenotar e per le Rollei Magic.
  • Baionetta 3: Per tutte le Rolleiflex 2.8 (esclusa la 2.8A modello K7A) e per la Rolleiflex Tele
  • Baionetta 4: Per la Rolleiflex Wide-Angle (Grandangolare) equipaggiata con lo Zeiss Distagon 50mm
  • Baionetta 5 (possiamo definirla così): una baionetta speciale dedicata alla sola Rolleiflex 2.8A che montava una baionetta dello stesso diametro del tipo 2 per quanto riguardava l’innesto degli accessori, ma un differente diametro per l’innesto esterno del paraluce.
La Baionetta di una Rolleiflex 2.8F
Baionetta 2.8F con filtro rosso innestato

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *